sabato 16 marzo 2013

Calma!

Invito tutti, anche i piú pigri come me, a far lo sforzo di leggere i post di questo blog dal primo a quest'ultimo affinché ben si comprenda da dove arriva chi scrive e tutti quelli che hanno collaborato alla stesura del blog ed alla ricerca di notizie. 

Questa notte andiamo direttamente al punto, poco spazio alle chiacchiere.

venerdì 8 marzo 2013

Caro Beppe...ti scrivo!

"Dai vieni anche tu che ti é sempre piaciuto!" 
Un amico che mi convince ad andare al palazzetto a seguire uno spettacolo di Beppe che, per me giovane, legato ad un'ideologia che manco sapevo identificare per quel che era veramente, rappresentava allora lo stereotipo "dell'anti".
Tutto ebbe inizio cosí.


domenica 20 gennaio 2013

SENZA FACCIA, SENZA DIGNITÁ, SENZA ONORE!

Guardateli, non hanno vergogna di niente!
Nessun commento sarebbe sufficiente a descrivere quanto disprezzo, pena e repulsione proviamo!

OGNUNO DI NOI HA IL DOVERE DI SCEGLIERE DI MANDARLI A CASA!!!




venerdì 18 gennaio 2013

Yes, we will!

Il titolo é stata la parte che più ci ha impegnati nella stesura di questo post. Che lo si traduca come vuole, il messaggio é chiaro, univoco, forte! CE LA FAREMO, VOGLIAMO UN CAMBIAMENTO EPOCALE! Un cambiamento di quelli vero, non di facciata. Che si spalanchino le porte dei palazzi per dar spazio a cittadini capaci, volenterosi, portatori SANI dei principi di solidarietà sociale che hanno fatto nel passato dell'Italia un grande Paese. Dobbiamo riappropriarci dello spazio che la storia ci ha riservato. 


Quest'oggi pubblichiamo la "lettera aperta" di un amico del nostro blog, un uomo con la passione nel cuore, un uomo che ha il coraggio di lottare e che come noi ha deciso di non rimanere a guardare lo show dalla poltrona, ma di cercare uno spazio da protagonista! Urano Rosso, il suo nick, vuole ancora una volta puntare i riflettori sulle cause della situazione disperata a cui si stanno piegando gli italiani. Un tentativo, forte, di dar spinta e speranza a chi, ormai in ginocchio, aspetta solo il colpo di grazia!

mercoledì 16 gennaio 2013

Facciamogli NOI la festa!

Guardateli bene, guardateli molto bene, siate certi di non dimenticarvi queste facce di rubicondi vampiri che ci stanno togliendo tutto. Loro festeggiano, per la miseria se festeggiano, eccome festeggiano! Non sareste anche voi felici di ricevere stipendi da super manager, non pagare NULLA, nessun servizio, godere di impunità assoluta? Il tutto, poi, accompagnato da illimitate possibilità di facili guadagni per se e tutta la propria "dinastia". 


ADESSO BASTA!!!

Basta, siamo stanchi. Anzi, non siamo stanchi perché abbiamo ancora una forza immensa per combatterli. In realtá, CI SIAMO ROTTI I COGLIONI!!! 

sabato 12 gennaio 2013

Chi é(ra) costui?

Prendiamo in prestito un passaggio tratto da "I promessi sposi" di Manzoni che recitava: "Carneade! Chi era costui?" Un perfetto sconosciuto!


Perdinci Bacco e Diana! O tradotto.....CAZZO! Ma questo l'abbiamo visto al TG2 (servizio 5) delle 20.30 di oggi. Anche la foto sembra proprio quella. Ma é un "grillino", uno del movimento, anzi, come dice il TG "un ex MILITANTE (!!!) del Movimento 5 Stelle, qui in una foto con Grillo".
MA QUALE FOTO CON GRILLO???????????????????????????????????????????????????????
MISTIFICATORI PROFESSIONISTI!
Si tratta di un fotogramma (o forse foto questo non é certo) rubato dal video del 10.01.2013 in cui Beppe si recava al Viminale (minuto 35-36).

una NON notizia...


Come tradizione nei più conservatori Paesi del terzo mondo, anche questa volta si é consumato il circo della presentazione dei simboli legati alle forze politiche che intendono (in teoria) presentarsi alle elezioni politiche. Ben sappiamo ció che é successo. Un certo FOTI (chi cazz'é sto qui???) con un balzo da gazzella precede tutti e presenta un clone del simbolo del M5S.



Leggete cosa scrive quest'omucolo su Linkiesta, mi raccomando, dopo cestinate la cronologia e cancellate e cookies per esser certi di non incappare nelle insulse parole di questi servi di un sistema cosí marcio da intaccare anche le carie come chi ha la sfacciataggine di scrivere certe idiozie e definire gli "elettori" ignoranti. Al contrario, fino quando certa gente avrá seguito, l'ignoranza verrá confusa con educazione, istruzione ed informazione. 


mercoledì 9 gennaio 2013

Siamo davvero perduti?


Più volte abbiamo citato Paolo Barnard e parlato di lui, delle sue "teorie" (purtroppo avallate da montagne di PROVE!!!), di MMT e quant'altro. Seguiamo, per quanto possibile, i passi di Barnard con l'intento di capire ed apprendere, con la stessa curiositá di studenti al primo anno. Tanto rispetto per un uomo che ha scelto la prima linea, rischiando e perdendo tutto. Tanta stima per uno dei pochissimi veri giornalisti italiani.



Ieri, Barnard pubblica sul suo sito un articolo (di seguito testo integrale) che giá dal titolo lascia poco spazio ad interpretazioni e speranza. Le cose stanno davvero così?

lunedì 7 gennaio 2013

Padroni a casa nostra!

Certamente non possiamo più definirci "padroni a casa nostra". Ormai se ne sono accorti anche gli ottusi servi dei partiti i cui leader sono al soldo dell'oligarchia finanziario mediatica che sta imponendo il piano coloniale all'Italia. Dopo averci tolto anche il sangue sembrava che nel 2012 anche i tecnocrati fossero mossi a pietá dalle tragiche condizioni in cui i quasi 60.000.000 di cittadini italiani si trovano a combattere quotidianamente, chi per sopravvivere, chi per non perdere quel poco che ancora rimane. Il professore tra i professori decreta che non vi saranno ulteriori aumenti dell'Iva almeno fino al luglio del 2013 (conversione in legge 7 agosto 2012). 


Questo fino quando i suoi datori di lavori, o quanto meno commissari dei capi del professore, non  decidono di venire a vedere che combina la combricola illuminata impostaci da Napolitano.

La storia siamo NOI!

Negli ultimi mesi siamo stati costretti a far fronte alle difficoltà alle quali il nuovo sistema ci vorrebbe abituare, affinché ci si annichilisca di fronte a ció che parrebbe un potere oscuro invincibile. Raccolte le energie, anche grazie alle spinte dei tanti amici che hanno arricchito queste pagine, non solo, nel tempo, ora SCENDIAMO IN CAMPO!!! 


Un consiglio a tutti i politicanti che abusano di questa frase "continuate a giocare nel ruolo che meglio vi si addice, quello dei panchinari!". Non abbiamo mai espresso preferenze per questo o quel politico, partito o movimento. Da sempre ci proponiamo di indicare coloro i quali abbiano capacitá e coraggio di portare avanti il programma ed i principi che ci accomunano. Stando come stanno le cose, abbiamo scelto.